Licio Di Biase Facebook Licio Di Biase Twitter Licio Di Biase

Nato in belgio nel '57 da
genitori pescaresi, emigrati
per motivi di lavoro.Licio Di
Biase compie i primi passi
della sua formazione cultu-
rale (...continua)

Curriculum sintetico

HOMEPAGE
CURRICULUM VITAE
INIZIATIVE
RIFLESSIONI
CONTATTI
VIDEO

Regione Abruzzo
Provincia Pescara
Comune Pescara

La 4° Festa del Pane 02/10/2005

Intervento di Eliseo Di Tommaso, panettiere di S.Eufemia a Maiella accompagnato da Licio Di Biase (02/10/2005)

CHARLEROI (Belgio) - In occasione della 4^ Festa del Pane, organizzato dal Comune di Charleroi (Belgio), la Presidenza delle ACLI di Charleroi-Basse Sambre ha invitato Licio Di Biase a partecipare a tale manifestazione con la partecipazione di un panettiere in grado di esprimere i sapori dell'Abruzzo. Licio Di Biase il 2 ottobre, giorno della Festa, ha accompagnato nella sua performance il panettiere di S.Eufemia a Maiella, Eliseo Di Tommaso.

Grande successo del pane di S.Eufemia, delle pizze fatte da Eliseo Di Tommaso che hanno avuto un grande riscontro rispetto anche agli altri partecipanti. Infatti sono intervenuti panettieri di molti paesi europei e soprattutto paesi con comunità ormai saldamente integrate nella società Belga. Infatti oltre al panettiere italiano e a quelli del Belgio sono intervenuti quelli della Francia, della Spagna, della Croatia, della Turchia, della Grecia, della Polonia ed altri.

Ma lo spazio dedicato al pane di casa nostra è stato sicuramente tra i più apprezzati in quanto il pane, nella degustazione, è stato accostato all'olio di Pianella, al formaggio di S. Eufemia e al vino di Pineto. Il colore dell'Abruzzo è stato fornito da una abito abruzzese indossato per l'occasione da Miriam Della Penna, moglie del Presidente delle Acli di Charleroi-Basse Sambre Elio Paolini. Chiaramente abruzzesi.

La performance di Eliseo Di Tommaso è stato poi completata dalle pizze fatte in diretta con grande abilità e a fianco di quelle tradizionali, con pomodori e mozzarelle di cosa nostra, c'è stata poi la preparazione, su proposta di Licio Di Biase, della pizza con pecorino e peperoncino.

Il successo è stato completato da una piccola ma significativa performance di Licio Di Biase, che ha coadiuvato Di Tommaso nel suo lavoro in ogni momento della festa del 2 ottobre dalla preparazione delle pizze fino ad affettare le dieci pagnotte di pane di S.Eufemia, ridotte in spicchi. Di Biase ha preparato un piatto tipicamente abruzzese della cucina povera, che ha avuto un incredibile riscontro, utilizzando pezzetti di pane, la “ciaudelle”: pane raffermo bagnato con l'acqua, con l'aggiunta di olio, sale, aceto, cipolla, sedano e pomodori e dando un tocco personale al piatto aggiungendo del peperoncino.

Di Biase ha sottolineato che “la festa si è conclusa tra bevute di vino italiano, birra chimay e champagne francese. Una Festa dai colori multietnici in cui, anche attraverso questa festa dedicato al pane, il Comune di Charleroi cerca di rafforzare il processo di integrazione di popoli con culture, sensibilità ed esperienze diverse. Ma in questo il Belgio è avanti all'Europa di decenni. Per via delle miniere”.


<< Torna indietro

 


ADV. WEB Idep.it         Copyright 2009 - Privacy - Informativa sull’uso dei Cookie