Licio Di Biase Facebook Licio Di Biase Twitter Licio Di Biase

Nato in belgio nel '57 da
genitori pescaresi, emigrati
per motivi di lavoro.Licio Di
Biase compie i primi passi
della sua formazione cultu-
rale (...continua)

Curriculum sintetico

HOMEPAGE
CURRICULUM VITAE
INIZIATIVE
RIFLESSIONI
CONTATTI
VIDEO

Regione Abruzzo
Provincia Pescara
Comune Pescara




  Visitatori n°
Total : 39598
Oggi : ;13
   On-line: 1
 
 

IL LIBRO "LA GRANDE STORIA" DI LICIO DI BIASE
VINCE IL PREMIO LETTERARIO "LAMERICA"
DI S. GIOVANNI TEATINO.

Il libro “La grande storia” di Licio Di Biase (edizione Tracce, 2010)
è il vincitore del premio della sezione Saggistica del secondo Premio Nazionale di Letteratura e Comunicazione denominato “LAMERICA”, promosso dall'assessorato alla Cultura del Comune di San Giovanni Teatino (Chieti).
Lo ha decretato la giuria, composta da docenti, giornalisti, esperti nel settore editoriale, membri di associazioni culturali, ed è presieduta dallo scrittore Giovanni D'Alessandro. Il premio (1.500 euro e un manufatto artistico) sarà consegnato il 3 ottobre 2010 presso l’Auditorium della Scuola Civica Musicale Città di San Giovanni Teatino.

 
liciopresidente
 
Licio Di Biase mentre racconta, giovedì 29 luglio, la storia di Pescara, al Parco dei Gesuiti, di fronte a più di cinquecento persone.
Una serata unica e da ricordare. Per tutti.
29 luglio
la grande pescara la grande pescara la grande pescara



Presentazione dell’ultimo libro di Licio Di Biase

LA GRANDE STORIA
Pescara – Castellamare dalle origini al XX secolo.


di Rita Pagliara

la grande pescara la grande pescara la grande pescara

La Sala Consiliare del Comune di Pescara ha ospitato l’incontro dedicato alla presentazione del nuovo e attesissimo libro del saggista e storico Licio Di Biase, noto e apprezzato per la passione e la propensione verso tematiche di interesse e tradizione locali, al quale si deve la continua e puntuale ricerca delle radici identitarie della nostra città. L’appuntamento ha permesso di rispolverare e ripercorrere la storia di Pescara dal 1000 a.C. al XX secolo, alla presenza del già ricordato autore e di illustri relatori, quali la presidente delle Edizioni Tracce Nicoletta Di Gregorio, il sindaco della città di Pescara Luigi Albore Mascia, il Presidente della Provincia di Pescara Guerino Testa, Rodolfo De Laurentis (Componente del consiglio di amministrazione della Rai), Stefano Trinchese (Preside della Facoltà di Lettere dell’Università G. D'Annunzio) Raffaele Colapietra (storico). A coordinare il tutto il giornalista  Saverio Occhiuto, che così ha esordito: «Licio questa volta” l’ha fatta grossa”, ha racchiuso anni e anni di storia in seicento pagine, pagine che, peraltro, si leggono piacevolmente e che rappresentano il tentativo ben riuscito di un’ardua impresa. Si tratta di una pubblicazione che finalmente libera Pescara dal quel gravoso complesso di “città senza storia”, e anzi, è questo un testo che riscopre, riabilita e fa rinvenire tutto il gusto ed il sapore di una lunga storia; il merito di Licio Di Biase è di aver tramandato la memoria di luoghi, realtà e personaggi appartenenti non soltanto alla Storia,  bensì collocati  nell’ambito di una microstoria, collezione di numerosi e variegati spaccati storici. Fondamentale è l’esercizio della memoria, pratica che presuppone la conoscenza, e l’intento perseguito dal nostro caro Licio è quello di conoscere per apprezzare e  diffondere una storia che appartiene a ciascuno di noi».

Continua a leggere>>>

 

<<< TORNA INDIETRO        SEGUE >>